Continuiamo ad approfondire il perché conviene alle estetiste affiancare la propria attività con una di network marketing.

Nel primo articolo abbiamo visto la fattibilità ed il vantaggio di risparmiare tempo mentre ci si crea un’opportunità lavorativa in parallelo alla principale attività di estetica.

Il network marketing è un’attività tutelata dalla legge italiana 173/2005 e che sempre più sta diventando il nuovo modo di lavorare del futuro.

Oltre alla fattibilità, ci sono vantaggi aggiuntivi in più? Avere vantaggi aggiuntivi può voler dire maggior guadagno in denaro ed in salute.

Estetiste e network marketing: il tuo “zainetto clienti” sempre con te

La clientela legata al centro estetico è soprattutto locale. Difficilmente una persona che dista 25-30 km sarà cliente del centro estetico. Forse lo farà per un periodo, ma poi troverà una soluzione più veloce, dato che tutti cercano la soluzione più comoda.

Può essere un discorso di vicinanza (il salone più vicino al posto di lavoro o alla propria abitazione per esempio), di orari o altro, ma ricordiamo che il cliente è spesso “infedele” e si trova di fronte un’ampia varietà di scelta di centri estetici.

Quindi è possibile ampliare il proprio pacchetto clienti? Certo che sì.

La maggior parte delle estetiste che vuole ampliare il proprio parco clienti, investe nel marketing del proprio centro. E si adopera o da sola (lavorare con i social è un lavoro a tutti gli effetti e richiede tempo e tanto aggiornamento) oppure si affida a delle agenzie specializzate. Questo sistema alla fine rende in termini di vantaggio economico?

Ecco che anche in questo contesto il network marketing risulta essere la migliore soluzione, non perfetta ma migliore sia in termini di tempo che di guadagno.

Di nuovo le estetiste possono avere grandi possibilità di successo nel network marketing.

Come?

Einstein dice “se vuoi ottenere cose diverse, devi essere disposto a fare cose nuove” e quindi perché non darsi la possibilità di conoscere un modo nuovo?

Sicuramente l’estetista conoscerà tante persone che non sono clienti del proprio centro estetico. E quindi che si fa? Si lasciano lì?

La clientela che l’estetista può costruire e coltivare nel network marketing non è detto che sia per forza anche cliente del centro estetico. Anzi, l’estetista può iniziare a costruire una sorta di “zainetto” di clienti indipendente dall’area geografica e dalla propria attività che può sviluppare in modo parallelo alla sua attività principale.

Questa sorta di “zainetto” clienti lo porterà sempre con sé, indipendentemente dall’attività del centro che magari un giorno cederà a terzi per potersi dedicare ad altro.

Un pacchetto clienti legato al networker e slegato dall’area geografica, porta a maggior stabilità del proprio introito a fine mese, data la diversificazione del proprio lavoro.

Secondo valore aggiunto all’attività: lavoro non usurante

Spesso sento parlare professioniste del settore dell’estetica che lamentano dolori alla spalla, alla schiena, alla cervicale per i massaggi svolti in tanti anni di attività. L’attività di estetista è considerata usurante negli anni, da questo punto di vista.

Qual è quindi la soluzione migliore?

Per chi se lo può permettere è sicuramente ampliare la forza lavoro del centro estetico con l’assunzione di nuove dipendenti, ma per chi ha una realtà più piccola o lavora da sola, l’attività di network marketing può risultare vincente perché non richiede l’impegno fisico ma la passione nel fare consulenze e trattamenti con i prodotti di cui lei è distributrice.

Terzo valore aggiunto: niente magazzino

L’attività di network marketing è semplice per diversi aspetti.

Non si fa magazzino. Sappiamo che il costo del magazzino rappresenta una delle voci che pesano molto nel bilancio economico di un centro. Il fatto di poterlo eliminare, consente di alleggerire notevolmente la propria attività e di renderla più snella e dinamica.

Non essendo più legata ai prodotti in magazzino, non c’è neppure più la necessità di dover “svuotare” il magazzino in certi periodi dell’anno.

Nell’attività di network marketing le aziende si fanno carico di produzione, spedizione e trasporto direttamente al cliente finale.

Direi che questo snellimento rappresenta un grosso vantaggio per qualunque attività commerciale si ha.

Per le estetiste che vogliono alleggerire la voce “magazzino”, consiglio il network marketing come soluzione da approfondire.

Quarto valore aggiunto: fiscalità agevolata

La tassazione è minima perché la legge 173/2005 ha stabilito criteri molto agevolati.

Non ci sono investimenti di capitale obbligati e a tutti gli effetti è un business imprenditoriale con rischi limitati.

Essendo il network marketing un sistema di distribuzione prodotti – dal produttore al consumatore basato sul passaparola – la provvigione arriva ogni volta che i clienti faranno, a seguito delle consulenze fornite, un acquisto di prodotti.

Proprio perché so quanto studio, formazione, dedizione e passione c’è nelle estetiste, la mia visione è proprio questa:

Supportare personalmente le estetiste (che adoro molto) nel crearsi un loro piano lavorativo alternativo, etico e svolto in modo professionale. E nella condivisione d’intenti, portare più valore a sé e al nostro pianeta

con affetto.

FINE SECONDA PARTE

Vuoi sapere come prosegue?

VAI ALLA TERZA E ULTIMA PARTE!


0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *