Un buon obiettivo deve essere “A” di s.m.A.r.t

Please follow and like us:

A di ACHIEVABLE cioè Raggiungibile e Fattibile ma anche Attuale

Sognare è bello, ma se lo si realizza è ancora meglio!

Un obiettivo deve essere realistico e misurato in base alle capacità, al proprio talento e alle risorse a disposizione. Altrimenti diventa utopico, e rischia solo di essere dannoso. Rischia cioè d’innescare nel cervello la sensazione che essendo irrealizzabile, manco viene più tenuto in considerazione e questo porta ad alimentare il senso di frustrazione.

Chiediti, ad esempio, le seguenti domande:

  • Ti sei mai chiesto se sei davvero idoneo alla posizione o al ruolo a cui vuoi candidarti?
  • Hai tutte le risorse per poter intraprendere questo percorso e far notare il tuo talento sul lavoro?

L’obiettivo deve quindi essere realizzabile perchè, date le risorse e le capacità a propria disposizione, esso deve essere possibile da raggiungere.

Nel fissare gli obiettivi occorre tenere conto anche delle capacità e delle abilità necessarie per eseguire i compiti che possono essere diverse da individuo ad individuo. Un’attività che un collaboratore esperto può svolgere in una giornata può richiedere più giorni se svolta da un collaboratore inesperto.

Quando si lavora con gli obiettivi SMART è necessario chiedersi “è sotto il mio controllo?”. Cosa posso migliorare per arrivare al mio obiettivo?

E quindi ti chiedo: li conosci bene i tuoi punti di forza? Lavora tanto su questi punti e lascia stare i punti in cui ti senti meno forte.

In merito al secondo significato di “A” e cioè che deve essere ATTUALE significa che il tuo obiettivo lo devi esprimere al presente ed espresso in forma positiva. Non devi pensare “farò, dirò, andrò, quando avrò più soldi farò…”, oppure “farei, direi, andrei, ecc.”  perché in questo modo predisponi la tua mente ad un possibile rinvio. E’ sbagliato dire “imparerò 10 parole nuove ogni giorno”. Devi invece dire (anzi scrivere) “imparo 10 parole nuove ogni giorno”.

Ed infine ricorda anche che il cervello bypassa tutto ciò che inizia per “non” e quindi presta attenzione a come lo formuli, in positivo per l’appunto, perchè in automatico quello che pensi viene poi visualizzato ed acquista potere.

by Berenice

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *